COMPIACERSI

L’America non ha preso abbastanza sul serio il covid-19, ma non erano gli unici. Il presidente del Brasile l’ha descritta come una piccola influenza. Non esisteva un piano organizzato per affrontare la pandemia. Era come se la malattia svanisse con il tempo e tutto sarebbe tornato alla normalità in poche settimane. Ad aprile (2020) il presidente Trump ha detto “Voglio che tutti tornino al lavoro entro Pasqua”.

Non è stato solo il presidente a sottovalutare il coronavirus. Il popolo americano ha fatto come tante delle regole di allontanamento sociale e di indossare la maschera completamente ignorate.

ARROGANZA

La risposta americana al covid-19 può essere attribuita all’arroganza. È una riluttanza a imparare dall’esperienza di altri paesi come l’Italia, la Spagna e la Francia. Il presidente Trump ha detto: “L’Europa è l’epicentro del coronavirus”, ma nessuno dei governatori dello stato ha risposto con urgenza. È come se nessuno potesse insegnare loro qualcosa. Non sai che noi (l’America) è il più grande paese del mondo. Come osa qualcuno dirci cosa dovremmo fare. Non è del tutto colpa del presidente Trump; fa parte del DNA americano. Gli Stati Uniti certamente non sono diventati così da quando Trump è entrato in carica. Sembra essere una parte del loro DNA.

ORGOGLIO

L’orgoglio vede cosa sta succedendo ad altri paesi e dice: “A noi non succederà”. Ancora una volta, è l’incapacità dei politici americani di imparare dalle esperienze di altri paesi. Confronta questo con paesi come la Nuova Zelanda e l’Australia che hanno visto come altri paesi hanno affrontato il covid-19 e hanno imparato dalle loro esperienze.

EGOISMO

L’egoismo è la ragione principale per cui il bilancio delle vittime dell’America da covid-19 è il più alto al mondo. Quando New York era l’epicentro dell’epidemia americana, uno dei loro stati vicini ha parlato di chiudere il confine, ma la risposta è stata: “Prenderemo provvedimenti legali”. Sembra che molti americani non siano disposti a fare alcun sacrificio per salvare vite umane. Nelle proteste di Black LIves Matter, le persone si sono opposte ai consigli sanitari per partecipare alle proteste e hanno ignorato le regole di distanziamento sociale.

APATIA

L’apatia spiega l’atteggiamento di una persona verso qualsiasi cosa. Apatia significa: “Non ti importa di niente”. La mancanza di distanza sociale in America durante le proteste di Black Lives Matter e le celebrazioni del 4 luglio mostra quanto poco si preoccupasse del rischio di catturare o trasmettere covid-19. Così tanti hanno pagato il prezzo più alto per l’apatia dell’America nel rispondere alla crisi del covid-19 che il dito non dovrebbe essere puntato su nessuna persona in particolare, specialmente il Presidente.

INDIFFERENZA

L’indifferenza è fondamentalmente la stessa dell’apatia. La differenza dice: “Se sei indifferente a qualcosa, non ti interessa.” Le persone che sono indifferenti al covid-19 pensano che siano altre persone a fare tutti i sacrifici. Finché le loro vite non saranno disturbate dai passi che il loro governo sta compiendo per combattere la diffusione del covid-19, sono felici.

Il cambiamento non avviene facilmente in America; coloro che hanno lottato per realizzare cambiamenti positivi nella società lo hanno sperimentato. Spesso, i cambiamenti nella società americana sono stati apportati a seguito di cambiamenti in altri paesi. La Nuova Zelanda è stato il primo paese al mondo a dare il voto alle donne, poi altri paesi hanno seguito l’esempio. Era lo stesso con la schiavitù. Altri paesi hanno bandito questa pratica molto prima dell’America.

Il cambiamento non arriva facilmente in America; Prendiamo ad esempio la disuguaglianza razziale, anche nel 2020 è ancora un grosso problema che non è stato affrontato. È lo stesso con la riforma della giustizia e la riforma delle armi. C’è ancora una certa riluttanza a cambiare le cose in meglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *