Oggi mi sono ritrovato a dover spiegare cosa fosse una lettura dei Tarocchi – a un lettore, tra tutte le persone. Penso che stesse vivendo un momento oscuro, esistenziale, perché la discussione si è spostata da cosa fosse effettivamente una lettura a quale uso siano i Tarocchi.

Ora, gli usi sarebbero cambiati: i mazzi più antichi di cui abbiamo carte sopravvissute (ora incorporate nel sistema museale!) Risalgono all’inizio del 1400 e non ci sono prove che suggeriscano che fossero i primi mazzi in assoluto, solo che erano i primi da cui sopravvivono poche carte e frammenti di carte. Il mondo europeo, da cui provenivano, era un posto molto diverso. Molte città erano città-stato semi-autonome, governate spietatamente da qualsiasi famiglia benestante potesse permettersi di pagare un esercito permanente, e tali famiglie combattevano costantemente tra loro o stringevano alleanze sposando le figlie l’una con l’altra per unirsi contro gli altri. La scena politica era inquieta e scomoda.

E lo era anche la scena religiosa. La chiesa “cattolica” (cattolica significa semplicemente universale) fu turbata da una successione di papi veniali e cardinali in lotta, e dalle agitazioni dello gnosticismo e delle cosiddette sette eretiche come i catari, il cui unico crimine sembrava essere quello di credere in esperienza religiosa tra l’adoratore e la Divinità senza bisogno degli intermediari di un sacerdozio gerarchico.

Nigel Jackson nel suo libro che accompagna i Tarocchi Rumi, fa un buon caso per le radici cinesi e musulmane alle immagini dei Tarocchi, e uno migliore per i Tarocchi come un modo per nascondere una conoscenza spirituale eretica come il viaggio dell’anima individuale verso Dio senza un clero . In un’epoca in cui era sempre più pericoloso esprimere idee non approvate in parole e libri, forse era più sicuro codificarle in una serie di immagini. E se tu potessi unire quella serie di immagini, gli Arcani Maggiori dei Tarocchi moderni, a un semplice strumento di gioco, divinatorio e gioco d’azzardo ampiamente utilizzato dalle autorità stesse, e dare loro valori ludici e semplici divinatori, forse potresti nascondere questo corpo di conoscenza eretica in piena vista della Chiesa senza paura della tortura e della morte.

Oggi in molte parti del mondo è sicuro avere visioni religiose non ortodosse, anche se purtroppo non in tutti i luoghi, e ora che possiamo scrivere libri sulle nostre esperienze spirituali e sui nostri sistemi di credenze senza essere assassinati e avere i nostri lettori assassinati, Tarot è non è più un nascondiglio. Tuttavia, non possiamo ancora fare a meno di essere incuriositi da queste piccole immagini potenti e potenti: siamo incuriositi e stuzzicati da come alcune di loro ci attirano, alcune ci respingono e alcune di loro potrebbero persino riflettere come ci sentiamo sul dentro.

Molto tempo prima che le letture come le conosciamo iniziassero a essere elaborate in un sistema, le persone giocavano con le carte dei Tarocchi – la parola italiana per Tarocchi, Tarocchi, conserva anche il nome dato ai giochi – e alcuni di quei giochi inclusi dare in modo fantasioso significati arbitrari alle carte, mescolandole, quindi scrivendo poesie o scherzando in base all’ordine in cui sono uscite, non importa quanto grammaticalmente ridicolo. Certamente, non gli veniva attribuita alcuna importanza: era solo un intrattenimento. Questo è stato il primissimo precursore della divinazione.

Ma come ho detto, i tempi sono cambiati. Queste piccole immagini toccanti sono diventate un modo per guardare nelle nostre anime. Ho incontrato una giovane donna della metà dei miei anni, che chiamerò Effie, a un corso di formazione poco fa. Di tanto in tanto nel tempo trascorso dal corso ci siamo incontrati in territorio neutro per caffè e tarocchi. A volte sono state letture formali e pagate, altre volte è stato solo caffè e amicizia, e ho portato con sé mazzi assortiti perché lei si divertisse a guardare.

Qualche tempo fa, Effie mi ha chiamato e sembrava terribilmente angosciata. Era giunto il momento per un mazzo ragionevole, quindi ne ho preparato uno e sono uscito di casa in fretta. La situazione per cui era così sconvolta (e giustamente) le stava molto a cuore ed era una situazione che avevamo osservato insieme nel tempo, notando miglioramenti e cambiamenti col passare del tempo. Eppure, all’improvviso, in precedenti occasioni si era sbriciolato in rovine senza nemmeno una carta della Torre per avvertirci.

Perché non abbiamo ricevuto un avviso? I tarocchi sono sbagliati o peggio, inefficaci? Non credo proprio. Per cominciare, non guardavamo a quella situazione da un po ‘di tempo – l’ultima volta che l’avevo vista, avevamo tirato fuori solo un paio di carte che le dicevano che doveva prestare maggiore attenzione al suo sostentamento – il che è stato indirettamente influenzato da quest’altro cambiamento improvviso. Non c’erano avvertimenti evidenti.

Ho passato un bel po ‘di tempo con lei, non come suo lettore ma come sua amica. Sono abbastanza grande da poter diventare un po ‘materna con lei e darle consigli che, si spera, potrebbe accettare, ed ero in una posizione in cui un’amica più giovane avrebbe potuto non trovarsi, di poter dire alcune cose che lei trovato confortante e credibile da una persona anziana.

Allora perché non c’era nessun avvertimento? I Tarocchi erano sbagliati? O inefficace? Non credo proprio. Va al nocciolo di ciò che sono i Tarocchi. Sì, può essere utilizzato come strumento predittivo, ma soprattutto è uno strumento analitico. Innesca il potere dell’associazione mentale, stimola l’inconscio. Esamina il qui e ora e le nostre intuizioni sul nostro passato, presente e futuro.

Ma non fa accadere nulla. Non cambia niente. Le scelte e le decisioni delle persone sono ciò che cambia le cose. Fino a pochi giorni prima di questo evento nella vita di Effie, la persona che lo ha scatenato aveva solo le migliori intenzioni nei suoi confronti. Qualcosa è cambiato nelle loro circostanze e hanno modificato le decisioni che avevano preso su Effie, influenzando il suo stato d’animo. È stata una decisione presa rapidamente a causa delle mutevoli circostanze. Se avessi ritirato le carte per lei in quel paio di giorni dopo che il dilemma era stato posto, ma prima che lo scoprisse, ci sarebbero stati segnali di avvertimento nello spread.

E quel giorno il mio mazzo le disse che doveva fare due cose: piangere molto e cercare la compagnia di donne anziane fidate. Entrambe le cose che stava già iniziando a fare. Non mi sono scusato per “aver sbagliato”. Sa dalle conversazioni precedenti che le carte dei Tarocchi non cambiano in qualche modo le cose nella tua vita, ma indicano semplicemente le cose, e che lei e la persona in questione sono responsabili delle proprie decisioni.

No, non mi sono scusato. Ho ascoltato. Ho parlato, senza essere necessariamente cattivo con le persone assenti come avrei potuto essere. Le ho parlato di Rescue Remedy. Ho insistito perché comprasse frutta da sgranocchiare, poiché lei stessa stava morendo di fame. E ho passato un po ‘di tempo a prendermi cura di lei in modo energico, in modo abbastanza sottile.

Andrà bene, ma ci vorrà del tempo, e prima c’è un mondo di dolore da affrontare. I tarocchi non cambiano nulla, ma mi dicono che è più forte di quanto pensi di essere in questo momento. E con un futuro lontano dominato da The Lovers e The Sun, ce la farà e se la caverà bene.

I tarocchi sono, infatti, molto utili nel mondo moderno. Ci dà intuizione e ci dà prospettiva. Questi due doni sono più inestimabili dell’oro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *