Come se la certificazione RCFE del grande Stato della California non fosse abbastanza rigorosa, sta per diventare ancora più difficile. Perchè lo chiedi? Beh, probabilmente puoi capirlo senza che te lo spieghiamo, ma per tutti voi che non siete ancora nel settore, dedichiamo alcuni momenti a discuterne.

Sappiamo tutti che il coronavirus ha avuto un impatto enorme su comunità di pensionati, case di riposo per anziani, case di cura e strutture di assistenza residenziale per anziani (RCFE). A New York quasi il 25% di tutti i decessi per coronavirus si è verificato in una casa di cura. A Kirkland, WA, abbiamo visto quasi il 30% degli anziani in una delle strutture morire a causa del coronavirus. In California, anche con la nostra stretta aderenza ai protocolli antivirus, il coronavirus è riuscito a trovare la sua strada in un gran numero di RCFE certificati.

Una volta che il virus entra e infetta sia i residenti che il personale, si diffonde rapidamente, spesso prima che qualcuno lo rilevi, e quando i sintomi si manifestano, è troppo tardi: ci sono così tanti infetti, puoi anche trasformare la struttura in un covid -19 ospedale. Coloro che sovrintendono ai regolamenti della certificazione RCFE stanno ricevendo molta attenzione ora dai legislatori statali che vogliono risposte e vogliono sapere come faremo per evitare che qualcosa di simile accada in futuro.

Fortunatamente, le autorità di regolamentazione stanno collaborando con il settore RCFE per elaborare nuove regole, procedure e protocolli. C’è un team che sta già lavorando su modi per rilevare la diffusione di virus, questo virus o qualsiasi altro nelle prime fasi con test rapidi. In futuro gli RCFE saranno i primi ad essere allertati e quindi in grado di muoversi velocemente per prevenire una simile calamità. Non c’è dubbio che gli RCFE dovranno avere a disposizione kit di test, DPI e altre apparecchiature per una rapida implementazione.

La certificazione RCFE sarà più difficile da ottenere in futuro e ci saranno più regole e regolamenti e più costi e tempo saranno aggiunti per conformarsi. Alcuni nel nostro settore ritengono che la California sia tra gli stati più difficili per la certificazione RCFE, il che è abbastanza vero, ma possiamo aspettarci che le cose diventino ancora più difficili a causa di ciò che è accaduto. Anche se lungo la strada sono stati commessi alcuni errori da operatori RCFE, autorità sanitarie statali e persino politici, non è il momento di dare la colpa.

Il nostro settore ha il suo bel da fare per noi, dobbiamo cogliere l’occasione e continuare la nostra missione, andare avanti contro le avversità ed emergere più forti che mai. Lo faremo, dobbiamo e siamo pronti per la sfida. Lascia che ti aiutiamo con la tua certificazione RCFE, cerchiamo di essere grandi e proteggere i nostri più vulnerabili da qualsiasi virus futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *