Mi rendo conto che molti di noi baby boomer si sentono giovani e invincibili, ma ti esorto a stare al sicuro durante questa pandemia. Sebbene chiunque possa contrarre il coronavirus, siamo noi baby boomer, in particolare quelli di età pari o superiore a 60 anni, che hanno maggiori probabilità di ammalarsi gravemente a causa della malattia. Se soffri di malattie di base come malattie cardiache, diabete o malattie polmonari, dovrai prestare la massima attenzione.

Come molti boomers, mi sentivo giovane e in salute e non ero eccessivamente preoccupato quando è iniziata l’intera cosa.

Dopo tutto, la nostra generazione si considera estremamente dura. Non siamo la generazione che è sopravvissuta all’acqua potabile di un tubo e alle auto senza cinture di sicurezza? Pensare a tutti i germi a cui siamo stati esposti mentre giocavamo nel fango a scavare alla ricerca di lombrichi e mangiavamo cibo lasciato cadere sul pavimento prima che la germofobia si manifestasse – e stavamo bene.

Inoltre, guarda l’età di coloro che gestiscono il paese. Il presidente Donald Trump ha 73 anni, Nancy Pelosi 79 ei due candidati rimanenti per la nomination democratica, Joe Biden e Bernie Sanders, sono rispettivamente 77 e 78. Stavano ancora andando tutti alla grande. Mio padre, 87 anni, correva ancora nonostante tutti gli avvertimenti.

Il crudele soprannome, “Boomer Remover”, che fa riferimento al più alto tasso di mortalità tra le persone anziane infettate dal coronavirus, ha iniziato a fare tendenza su Twitter. Il Washington Post è stato associato al termine di tendenza evidenziando i boomers che hanno ignorato i consigli del CDC e si sono rifiutati di apportare modifiche al loro stile di vita. Su una pagina Facebook di “The Villages”, una comunità di pensionati della Florida, la maggior parte dei residenti sembrava essere d’accordo sul fatto che la pandemia fosse “esagerata”.

Ora, non sto consigliando che noi boomers iniziamo a farci prendere dal panico, ma penso che sia tempo per un aggiustamento dell’atteggiamento per alcuni di noi boomers scettici che si sono sentiti invincibili fino a questo punto.

Non erano.

È importante ricordare che a questa malattia non importa quanti anni hai. Guarda i boomers Tom Hank e Rita Wilson, entrambi 63enni, che certamente si sentono giovani ma sono risultati positivi al virus.

Qui in California, dove vivo, ci sono stati più di 300 casi di coronavirus. Le scuole nella nostra zona sono state chiuse. È stato chiesto di chiudere bar e birrerie e di dimezzare la capacità dei ristoranti. Ieri, il governatore Gavin Newson ha esortato tutti i residenti di età superiore ai 65 anni ad auto-quarantena nelle loro case.

“Riconosciamo che l’isolamento sociale per milioni di californiani è fonte di ansia”, ha detto. Ma “abbiamo bisogno di affrontare questo momento a testa alta, appoggiarci e possedere questo momento … e intraprendere azioni che riteniamo siano commisurate alla necessità di proteggere i californiani più vulnerabili”.

Ora, il presidente Donald Trump ha emesso delle linee guida che esortano gli americani a evitare incontri sociali di più di 10 persone.

Mi sembra di vivere in un episodio di Twilight Zone.

Quindi, è ora di iniziare a prenderlo sul serio, miei compagni del boom. Mio marito ha 60 anni e io ne compirò 60 entro la fine dell’anno, quindi sto prestando attenzione a tutte le linee guida. Sia chiaro, non sono un professionista medico, ma condividerò alcune delle mie ricerche per precauzioni specifiche che gli anziani sono invitati a prendere per proteggere la loro salute. Ma ricorda: le raccomandazioni per il coronavirus possono cambiare man mano che i funzionari apprendono di più, quindi controlla il tuo dipartimento sanitario locale e il CDC per gli aggiornamenti.

Ecco alcuni suggerimenti per coloro che hanno più di 60 anni basati sui consigli del CDC:

* Fai scorta di provviste tra cui generi alimentari, articoli per la casa e farmaci da banco di cui avrai bisogno se ti ammali. Contatta il tuo medico per ottenere farmaci su prescrizione extra che devi avere a portata di mano se auto-quarantena.

* La distanza sociale è la nuova frase per il 2020. Stai a due metri dalle altre persone: pensa alla lunghezza di un tavolo da pranzo medio o di un paio di sci. Evita la folla e i viaggi non essenziali, soprattutto le crociere.

* Lo hai già sentito, ma lavati spesso le mani con il sapone per almeno 20 secondi. Il segretario alla salute Matt Hancock ha suggerito di lavarsi le mani cantando due volte Happy Birthday, ma anche altre canzoni funzioneranno. Ad esempio, il ritornello di Staying Alive farà il trucco: “Che tu sia un fratello o una madre / Stai rimanendo vivo, rimani vivo / Senti la città che scoppia e tutti tremano / E restiamo vivi, restiamo vivi / Ah, ah, ah, ah, restiamo vivi, restiamo vivi / Ah, ah, ah, ah, restiamo vivi. ” Preferisci il paese? Prova il ritornello della classica canzone country di Dolly Parton Jolene: “Jolene, Jolene, Jolene, Jolene / Ti prego per favore non prendere il mio uomo / Jolene, Jolene, Jolene, Jolene / Per favore, non prenderlo solo perché Puoi.” Se l’acqua e il sapone non sono disponibili, utilizzare un disinfettante per le mani che contenga almeno il 60% di alcol.

* Evitare di toccare il viso e le superfici toccate frequentemente in luoghi pubblici: interruttori della luce, pulsanti dell’ascensore, maniglie delle porte, corrimano, strette di mano con le persone, ecc. Utilizzare un fazzoletto o una manica per coprire la mano se è necessario toccare qualcosa. A casa, pulisci e disinfetta spesso, specialmente le superfici che vengono spesso toccate come ripiani, tavoli, maniglie delle porte, interruttori della luce, servizi igienici, rubinetti, lavandini – e non dimenticare il tuo cellulare.

Oltre a queste precauzioni, tieni d’occhio i sintomi che possono includere febbre, tosse e mancanza di respiro. Se ti senti come se stessi sviluppando sintomi, resta a casa e chiama il medico. Assicurati di informarli che hai o potresti avere il coronavirus (COVID-19) in modo che possano proteggere gli altri dall’ammalarsi. Chiedi consiglio al tuo medico. Se hai sintomi lievi e non sei abbastanza malato per essere ricoverato in ospedale, probabilmente puoi riprenderti a casa. Se questo è il caso, il CDC consiglia di consultare immediatamente un medico se si sviluppano segnali di allarme di emergenza come:

* Difficoltà a respirare o mancanza di respiro

* Dolore o pressione persistenti al petto

* Nuova confusione o incapacità di suscitare

* Labbra o viso bluastre

Questo elenco non è completo e il CDC consiglia di consultare il proprio medico per qualsiasi altro sintomo “grave o preoccupante”.

Quindi, miei compagni del boom, state al sicuro ma rimanete calmi e positivi.

Personalmente, prendo precauzioni, ma vado ancora in bicicletta e faccio escursioni all’aria aperta mantenendo le distanze dagli altri. Se ti metti in quarantena, assicurati di rimanere in contatto con i tuoi cari tramite messaggi, e-mail, social media, Skype o FaceTime in modo da non sentirti isolato.

Come ha detto Tom Hanks ai suoi seguaci: “Ricorda, nonostante tutti gli eventi attuali, non si piange nel baseball”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *