Viaggiatori e fotografi di tutto il mondo sono costantemente alla ricerca di quell’esperienza unica. Quella foto unica di quel luogo unico che ottiene il rispetto e la meraviglia di amici e direttori di riviste. Con l’industria del turismo in continua espansione, questi luoghi stanno diventando sempre più difficili da trovare ogni giorno, soprattutto se non sei amico di un locale. Viaggiando in luoghi sconosciuti, è facile portarsi in giro per le tipiche attrazioni turistiche e farsi pagare profumatamente. Arrivare a quelle gemme incontaminate fuori dal sentiero richiede ricerca e impegno. Il più delle volte, è a causa di queste due esigenze che questi luoghi rimangono così belli in primo luogo; e renderlo molto più gratificante per coloro che ci arrivano davvero.

Taiwan essendo una gemma sconosciuta nell’Asia orientale stessa, è piena di queste aree inesplorate, rendendola una destinazione brillante per chi è alla ricerca di un’esperienza unica. Questo fine settimana ho riscoperto una di queste destinazioni in cui ho etichettato il ‘Formosa’s Futuro Village’. Di seguito è riportata la sua storia colorata, spero che ti piaccia.

Storia

Architettura

Gli anni ’70 furono un periodo interessante per il mondo intero. Nuove tendenze della moda, stili musicali e prospettive di stile di vita stavano emergendo come mai prima d’ora. Le persone non solo avevano ideali adesso, ma anche i soldi per comprarli. Le tendenze stavano emergendo anche nel settore del design dell’architettura, cercando di soddisfare la sete di coloro che erano alla ricerca di una casa unica per abbinare le loro nuove visioni uniche sulla vita. In un’epoca in cui si credeva che i robot e le macchine alla fine risolveranno tutti i disagi umanistici, un architetto finlandese Matti Suuronen progettò una nuova casa che chiamò “Futuro”.

Questa nuova casa è stata progettata per essere alla fine lo standard mondiale di tutte le case, per consentire a tutti di viaggiare e vivere in tutto il mondo. Costruita in fibra di vetro rinforzata, questa casa a forma di “pod” o “disco volante” a 16 pezzi è stata progettata per un facile trasporto e per essere sostenibile in qualsiasi ambiente. L’idea di base era: compri una casa quando vivi sulla spiaggia alle Hawaii, e quando vuoi cambiare ritmo e trasferirti sulle Alpi svizzere per vivere in un villaggio sciistico, fai semplicemente volare la tua casa pezzo per pezzo per essere ricostruito. Tutto ciò che era necessario erano quattro pilastri di cemento come base e la casa poteva essere posizionata sopra di essi, consentendo di posizionarla quasi ovunque.

Oltre all’esclusivo design trasportabile della casa, anche gli interni sono stati progettati pensando alla massima comodità. Il soggiorno aveva una serie di sedie reclinabili, su cui le persone potevano sedersi comodamente o anche tirare giù e fuori per trasformare le traversine per gli ospiti. Queste sedie erano lungo il muro esterno rivolto verso il centro della casa dove si trovavano la cucina e la zona bar. Ciò avrebbe creato un’ottima zona pranzo e soggiorno conversazionale in uno spazio compatto. Sul retro della casa, la camera da letto principale e il bagno sono stati tenuti nascosti con privacy e intimità. Un interessante aspetto ambientale di questa casa era che utilizzando il sistema di riscaldamento elettrico, si poteva passare da -20 gradi a 60 gradi Fahrenheit in soli 30 minuti. Incredibilmente sostenibile.

Purtroppo, c’erano meno di 100 di queste case costruite in tutto il mondo, il che è comunemente attribuito alla crisi della Exxon Mobile e al drammatico aumento del prezzo del petrolio. L’effetto domino dell’aumento ha reso la plastica per queste case più costosa da produrre e naturalmente le persone hanno iniziato a perdere interesse. Il sogno di Matti Suuronen di un mondo futuristico con case di dischi volanti mobili che sfrecciavano nell’aria sotto gli elicotteri morirono mano nella mano con il suo design negli anni ’80.

Impresa commerciale

Tuttavia, prima che il destino del Futuro facesse il suo corso, un uomo d’affari taiwanese esperto ha condiviso il sogno di Matti Suuronen e ha agito con esso.

Il signor Su Ming era un uomo d’affari taiwanese con un vivace passato nell’esercito durante i suoi primi anni. Una delle sue prime iniziative è stata una marca ormai popolare di soda Sarsaparilla venduta in tutta Taiwan. Nei suoi primi giorni, non era molto popolare tra le papille gustative del locale e iniziò lentamente. Tuttavia, con l’istituzione americana di basi militari a Taiwan come postazione per la grande Asia orientale, i gusti occidentali sia per la cultura che per i cibi iniziarono a svilupparsi nel paese. Insieme a questo, le vendite di bevande gassate del signor Su Mings sono esplose e ha stabilito una nuova fabbrica, diventando un nuovo membro ricco dell’alta società.

Con i suoi nuovi soldi, il signor Su Ming era ansioso di investire e ha deciso di puntare a un mercato su scala di cittadini taiwanesi che acquistano case per le vacanze. Decise che gli sport acquatici e la vita in spiaggia erano gli appelli di cui aveva bisogno per creare una comunità sulla spiaggia per i taiwanesi di alta classe. Con questo in mente, scelse una bellissima posizione fronte mare lungo la costa nord-orientale di Taiwan, fece un investimento immobiliare e iniziò a costruire una comunità abitativa futuristica piena di case di design Futuro e ville sulla spiaggia a forma quadrata. Il suo mercato era il super ricco di Taiwan, poiché queste ville sulla spiaggia avevano originariamente un prezzo intorno a quello che oggi equivale a $ 94.000 dollari USA.

Informato dal gestore della proprietà locale, mi è stato detto che alla fine gli investitori hanno perso interesse e il progetto ha finito i soldi. Ha spiegato che molti degli investitori potrebbero permettersi di andare all’estero in altre località esotiche e ville private, lasciando poca voglia di una semplice vacanza sulla spiaggia di casa.

Inoltre, in un’intervista con un istruttore di danza locale presso la vicina spa e hotel, sono stato informato che le condizioni meteorologiche della zona erano estreme tutto l’anno; Le estati sono insopportabilmente calde e gli inverni portano sulla spiaggia venti intollerabilmente forti e acque fredde che si infrangono. Ha spiegato come fosse una sistemazione tutt’altro che ideale per le case di vacanza e che il quartiere era vuoto da 20-30 + anni.

Il risultato attuale sono le rovine di un quartiere di ville sulla spiaggia un tempo futuristico, deserto e inquietante, dandoci una piccola finestra su quello che una volta era il sogno di un uomo d’affari di successo.

Esperienza di ripresa

Trasporti (viaggi)

Cercando di catturare l’ora magica mattutina per le riprese, sono uscito verso le 5:00 del mattino. prendere il primo autobus per la località balneare ormai abbandonata. Ciò è stato possibile solo perché il sistema di trasporto di Taipei è resiliente, rendendo la vita facile a coloro che scelgono di evitare il pericolo di guidare scooter nel traffico frenetico. Avvolgendomi tra le montagne e guardando mentre lo scenario cambiava da appartamenti a molti piani a pendii verdi e templi ricoperti di giungla, non ho potuto fare a meno di iniziare ad apprezzare quanto fosse facile uscire dal caos a Taiwan. In solo circa un’ora ero già sulla costa. DSLR e treppiede in mano, sono sceso dal pullman e ho visto il primo Futuro.

Sensazione

La mattinata era nuvolosa, come di solito sulle coste di Taiwan, il che ha portato una sensazione completamente nuova allo scenario. Con nuvole grigie ondeggianti, luce solare dispersa e la casa Futuro in avvicinamento, mi sentivo come se stessi letteralmente per essere rapito. Il tempo inquietante e le strutture abbandonate hanno funzionato davvero bene insieme, dandomi la sensazione che dovrei entrare, scattare e uscire.

Mentre vagavano per le strade fiancheggiate dalla comunità pianificata, i contrasti di colore e gli oggetti casuali delle rovine hanno presentato una straordinaria finestra sul passato. Tutte le case in stile Futuro erano di un colore arancione opaco o giallo chiaro sbiadito, indicando la loro età e la ruvida vita passata. C’erano macchie di ruggine che correvano lungo i lati di ogni casa, simili a cicatrici sanguinanti causate da anni e anni del duro ambiente che le martellavano. I pali d’acciaio della tenda del vento su ciascuno dei portici anteriori delle case quadrate erano stati maciullati dai venti intensi, come se fossero scovolini piegati da un bambino.

La maggior parte delle case era stata chiaramente deserta da molto tempo. Notevolmente, tuttavia, c’erano ancora alcuni con lucchetti arrugginiti sulle porte, televisori all’interno e sembravano ancora abitati. Questo mi ha dato la sensazione di trovarmi in una sorta di film dell’orrore di una città abbandonata e ho controllato continuamente le ombre per assicurarmi che non ci fosse nulla che strisciava dietro di me per infilare un’ascia nella schiena.

Mi sono avventurato in alcune delle case che non erano barricate con pali di legno e serrature di filo spinato per vedere meglio. Ho trovato stanze tatami con influenze giapponesi, letti gemelli con le lenzuola ancora sopra e persino spazzolini da denti insieme a una bottiglia di shampoo per la testa e le spalle in un bagno.

Le cucine con stufe, frigoriferi e condizionatori d’aria ancora appese al muro gridavano alla modernità a cui l’intero progetto era rivolto allora. Quello che ho trovato abbastanza allettante, è stato che di fronte alle ville quadrate sulla spiaggia e sotto molte delle case progettate da Futuro c’erano tavoli e posti a sedere insieme a barbeque e giardini. Assomigliava a quello che pensavo fosse un campeggio, dove le famiglie potevano riunirsi e cucinare all’aperto per godersi la natura e la compagnia dei loro cari. Un interessante contrasto di sentimenti e umore per un posto del genere.

Nel complesso, l’energia era un bizzarro mix di estrema inquietudine controbilanciata dalla sensazione che in realtà avrebbe potuto essere una comunità molto piacevole in cui vivere se avesse avuto successo. Il design degli interni delle ville insieme alla particolarità della comunità avrebbe potuto essere un posto molto carino per una vacanza in campeggio a breve distanza dalla capitale.

Lezioni e illuminazione

Le ville sulla spiaggia stabilite dal signor Su Ming offrono una visione unica e interessante del passato di Taiwan e delle tendenze mondiali in generale. Il posto è un’opportunità da non perdere per qualsiasi viaggiatore o fotografo che viene a Taiwan alla ricerca di uno spettacolo unico nel suo genere. Fortunatamente, finora è stato in grado di evitare il bulldozer, a differenza del suo sfortunato fratello della costa occidentale Pod Houses a SanZhi, ma è impossibile sapere quando la loro giornata sarà finalmente contata.

A breve distanza da Taipei, è anche un bel promemoria di quanto sia incredibile Taiwan come destinazione di viaggio. Essendo una delle gemme sconosciute dell’est, il paesaggio e la cultura di Taiwan rimangono ricchi e unici, ma la modernità del paese rende tutto molto accessibile. L’inesplorato Futuro Village di Taiwan è un’esperienza di viaggio straordinaria e lo consiglio vivamente come gita di un giorno a coloro che sono interessati a un luogo fuori dai sentieri battuti, ha una storia unica e ricca ed è tutto molto fotogenico pacchetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *