Ad essere sincero con te, prima di andare a Ceará, in Brasile, io e mio marito non sapevamo cosa aspettarci lì. Eravamo consapevoli che potevano essere entrambe le cose, incredibilmente buone o cattive. Con nostra sorpresa, quello che abbiamo scoperto da soli è stato un clima molto piacevole, tanto sole e spiagge stupende. Tutto ciò fa di Ceara una delle principali destinazioni turistiche del nord-est del Brasile. Si trova proprio sotto la linea dell’Equatore e ha 573 km di costa lungo l’Oceano Atlantico. La brezza marina ammorbidisce la temperatura, facendo sì che l’aria si aggiri tra i 23 ° C di notte ei 30 ° C durante il giorno durante tutto l’anno, e ha un tipico clima tropicale.

Sulla base di alcune date e storici, le spedizioni spagnole arrivarono a Cearà nel 1500, a Capo Ponta Grossa, ma per alcuni motivi la scoperta non fu mai registrata ufficialmente. L’occupazione di Ceara iniziò nel 1603 con la spedizione di Pero Coelho de Sousa. Nel 1649, l’olandese Matthias Beck costruì il forte Schoonenborch, che alcuni anni dopo sarebbe stato chiamato Fortaleza de Nossa Senhora de Assuncao, punto di riferimento iniziale di Fortaleza, che nel 1823 fu elevato a status di città dall’imperatore Dom Pedro I.Più tardi, quando la provincia del Cearà fu separata dalla provincia di Pernambuco, Fortaleza divenne la capitale del Cearà, che oggi è la quarta città più grande del Brasile, con una popolazione di oltre 2400 000 persone.

La nostra prima tappa è stata a Fortaleza. Cosa posso dire della città? Fortaleza è la città dei contrasti. La moderna metropoli ha bellissime spiagge, mare verde e bluastro e il vento soffia sempre. La maggior parte delle persone è amichevole, di solito ride e si diverte. Le spiagge più famose da vedere sono Iracema, Futuro e Beira-Mar. Ogni spiaggia ha il suo fascino e cose uniche da vedere e godere. La spiaggia di Beira-Mar ad esempio, di sera e di notte si trasforma in un luogo per la pratica del jogging, della bicicletta, delle manifestazioni culturali e dello shopping al mercato all’aperto dell’artigianato. D’altra parte, vicino alla spiaggia di Porto das Dunas si trova il Beach Park, che è il più grande parco acquatico della Sough America.

Devo dire che l’arte artesiana lì affascina, è molto varia e comprende rendas (merletti), ricami, lavori intrecciati in paglia e liane, ceramica, legno, pelle e molte altre opere fantasiose e bellissime. La cucina di Fortaleza è internazionale; si può cenare dal ristorante giapponese ai ristoranti gourmet italiani, ma i sapori principali che si possono gustare in tutto il Cearà sono i piatti tipici di mare che sono davvero deliziosi, come panelada, buchada, carne de sol (che si trova solo in questa provincia) , baiao-de-dois e tapioca.

La città di Fortaleza è bellissima, ma non devi fermarti qui, perché c’è molto da vedere sulla costa orientale e occidentale da Fortaleza. La costa di SolNascente (est) ti aspetta con incredibili città più piccole, villaggi di pescatori e spiagge superbe come Caponga, Morro Branco e Praia das Fontes, con le loro fontane di acqua dolce e il bellissimo mestiere fatto con sabbia colorata dalle scogliere di sabbia colorata che circondano quelle spettacolari spiagge . Le sorprese continuano ad Aracati, città storica, considerata Patrimonio Nazionale, che ogni anno tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo richiama migliaia di persone per il suo colorato e gioioso carnevale. Ha anche le spiagge di sabbia bianca di Majorlandia e Canoa Quebrada, conosciute e famose in tutto il mondo. Lungo il percorso godrai di scenari di palme da cocco, più spiagge con tanto vento ideali per la pratica del surf e delle regate.

SolPoente Coast (ovest) è la via del sole, delle fazende di anacardi, del mare e della magia.

La costa occidentale di Fortaleza ha nelle sue dune, scogliere, stagni e lagune alcune delle sue caratteristiche più significative. Spiagge ampie, molte delle quali ancora in condizioni primitive, abitate generalmente da comunità di pescatori che conservano le loro tradizioni. Puoi vedere dune mobili tra mare, fiume e laghi verdi e bluastri che è un paesaggio unico al mondo. Alcune delle fermate più popolari ci sarebbero Cumbuco, Taiba, Paracuru e la famosa Jericoacoara, considerata una delle spiagge più belle del mondo. È un luogo perfetto per il windsurf, e per la sua bellezza e unicità è stato portato a condizione di Area di Protezione Ambientale.

Consiglio a tutti di vedere i miei pochi posti preferiti se visiti il ​​Brasile. Il numero uno nel mio cuore sarà sempre Jericoacoara. È un piccolo villaggio con persone e ambienti fantastici, panorami, tramonti spettacolari, albe e la sua famosa Pedra Furada. Il secondo è stato Canoa Quebrada, e il terzo mi è piaciuto Morro Branco, di cui parlerò di più nella mia prossima recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *