La MCS colpisce milioni di americani con effetti debilitanti sulla salute. Solo perché non capisci qualcosa non significa che non sia reale.

Ricorda, solo perché non puoi comprendere appieno qualcosa non significa che non esista. Se qualcuno ti dice di avere una malattia ambientale, una sindrome da costruzione malata, una sensibilità chimica multipla o un’avvelenamento da muffe, prendilo sul serio. La maggior parte di coloro che soffrono di tali malattie si sentono già riluttanti a parlarne perché le persone spesso ci guardano come se avessimo un grosso punto sulla fronte. Sicuramente, stiamo facendo un grande affare con qualche piccola allergia! Nulla potrebbe essere più lontano dalla verità.

La Social Security Administration, l’American with Disabilities Act, l’EPA e il Dept. of Housing and Urban Development e altre agenzie riconoscono la MCS. Oltre 36,5 milioni di americani sono chimicamente sensibili e più di 5,2 milioni rischiano di perdere il lavoro di conseguenza. Eppure questa malattia devastante è scarsamente compresa o accettata nel mondo reale.

È difficile spiegare questa afflizione in modo che gli altri possano davvero capire quanto sia grave. È cronico e può essere pericoloso per la vita. Dobbiamo essere molto consapevoli di ciò che ci circonda e abbiamo bisogno che le persone rispettino la nostra disabilità come se avessimo altre malattie. Siamo persone molto reali con una malattia molto REALE. La maggior parte di noi finisce con la MCS, sensibilità chimica multipla, come risultato di una singola esposizione a una sostanza chimica altamente tossica o di un’esposizione cronica a lungo termine. Ad esempio, ho un buon amico con mcs a causa di un’esposizione al toulene. Tuttavia, nel nostro caso, siamo stati cronicamente esposti a numerose muffe e pericolose micotossine, tricoteceni e aflatossine per 18 mesi.

Quando inaliamo, assorbiamo e ingeriamo questi veleni, tutto il nostro corpo ne viene colpito. Il nostro sistema immunitario si rompe, le nostre cellule sono danneggiate e abbiamo più danni agli organi. In questo momento, non conosciamo alcuna cura. Gli effetti della MCS non sono mai identici in due persone. La nostra genetica e il nostro corpo sono tutti diversi. Non esiste un modello esatto di sintomi, poiché siamo tutti fatti in modo univoco. Anche i nostri livelli, tipi e lunghezze di esposizione variano.

Il mio medico ha detto che mcs è ben riconosciuto nella comunità ambientale come il fenomeno della diffusione. La sostanza chimica iniziale innesca un meccanismo di reazione biologica che fa reagire il corpo a un’ampia gamma di sostanze che non sembravano mai disturbarci prima. Questi possono essere deodoranti per ambienti, pesticidi, prodotti per la pulizia, profumi e tante altre cose. A volte non possiamo prevedere come reagiremo a cosa. Spesso non sappiamo nemmeno cosa abbia causato la reazione.

Spesso sembriamo perfettamente normali. Ci viene spesso detto “ma non sembri malato!” Le persone, spesso anche familiari e amici, sentono che i nostri sintomi sono molto esagerati. A volte otteniamo una reazione immediata. Altre volte ci sembra di subire una reazione ritardata a un’esposizione. È molto frustrante e difficile da affrontare.

Ciò che gli altri potrebbero percepire come una minore esposizione a inchiostri, vernici, fumo, profumi, detergenti per tappeti, gas di scarico, campi elettrici, campi elettromagnetici e altri agenti può rubare tutta la qualità della vita per giorni o settimane. Possiamo persino perdere la nostra vita! Le reazioni evidenti e immediate possono essere mal di testa, naso nasale, pupille appuntite, convulsioni, dolore muscolare, confusione mentale, linguaggio confuso, perdita della voce e mancanza di coordinazione. Le reazioni ritardate possono includere, tra le altre cose, disturbi neurologici a lungo termine, malfunzionamento respiratorio, occhi iniettati di sangue, soffocamento, insonnia e forte dolore al petto.

Con pochissimi medici che capiscono questa malattia e molti che addirittura negano la sua esistenza, spesso cercano di trattare i sintomi con antidoti che possono ulteriormente abbattere il nostro sistema immunitario e non ci fanno affatto bene. Così il ciclo continua. Il nostro corpo diventa sempre più debole.

Arriviamo dove sono necessarie esposizioni sempre più piccole per provocare una reazione avversa. Diventiamo ancora più ipersensibili. Sembra che ovunque andiamo qualcosa ci fa star male. Possiamo stare molto attenti e non avere ancora il controllo su alcune situazioni in cui ci troviamo.

Restiamo in uno stato di agitazione. Un giorno potremmo sembrare a metà normali, poi dal nulla avremo una grave reazione. Non è stata una nostra scelta avere questa malattia e comprendiamo perfettamente che è difficile da comprendere per gli altri. Non potevamo nemmeno capirlo da soli finché non lo sentivamo accadere più e più volte. Molti di noi non avevano idea di cosa ci stesse succedendo. Il nostro senso dell’olfatto è così acuto. Tutto ciò che chiediamo è di mostrarci lo stesso rispetto che mostreresti agli altri che sono disabili o che soffrono di una malattia cronica.

Se vi diciamo che alcuni prodotti e sostanze chimiche ci infastidiscono, sappiate che abbiamo già visto cosa ci fanno queste tossine. Non dimentichiamo mai il dolore inflitto da varie sostanze chimiche, muffe, voc e altre cose a cui reagiamo.

Siamo sinceri con te. Non possiamo davvero tollerare certe cose! Se ci tieni a noi, prendici sul serio! In qualche modo potresti pensare che se ci dici che non stai indossando un profumo profumato o nascondi il fatto che il controllo dei parassiti ha appena spruzzato la tua casa con pesticidi che probabilmente staremo bene. Non funziona in questo modo. Non è l’odore che ci fa star male. È l’azione biologica delle sostanze chimiche su un cervello e un corpo ora sensibilizzati.

Stai davvero giocando con la nostra vita quando non cerchi di evitare di usare questi prodotti intorno a noi. Sappiamo che il mondo non cambierà per noi. Eppure non vogliamo vivere in una bolla. Vogliamo stare con le persone che amiamo. Una vita senza famiglia e amici sembra una semplice esistenza che diventa molto vuota e solitaria. Se davvero ci tieni, tieni presente quanto sia grave questo problema di salute e fai il possibile per aiutarci ad affrontare una condizione già difficile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *